Comune di Monte Urano (FM)

Tributi

Sei in:

Home » Canali » Gli Uffici » Tributi - Economato » Tributi
Tributi
..

COMPETENZE

L'ufficio Tributi svolge le seguenti attività: gestione dei tributi comunali.Tenuta anagrafe tributaria contribuenti. Ricezione dichiarazioni IUC (IMU - TARI -TASI), e TOSAP. Formazione ruoli, effettuazione sopralluoghi, elaborazione accertamenti, espletamento sgravi e rimborsi in relazione ai tributi comunali.Partecipazione agli accertamenti di tributi vari da parte degli uffici finanziari dello Stato in collaborazione con il servizio di Polizia Municipale.

L'invio di mail a questo Ufficio può essere effettuato da questo portale cliccando sull'apposito pulsante oppure all'indirizzo riportato nel box sottostante.

Scrivi all'Ufficio

 

Sede: Piazza della Libertà, 1 - Piano Primo
Orari al pubblico : dal LUNEDI  al SABATO  dalle 11.00 alle 13.00  - MARTEDI POMERIGGIO dalle 16,00 alle 18,30-
Telefono: 0734.848749
Fax: 0734.848749
E-mail: tributi@comune.monteurano.fm.it

 

SOMMARIO:

ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

PUBBLICITA' E PUBBLICHE AFFISSIONI

TASSA OCCUPAZIONE SUOLO E AREE PUBBLICHE

IMPOSTA COMUNE UNICA (I.U.C.)

VECCHIE ALIQUOTE TRIBUTI LOCALI

 


ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

I Comuni possono istituire un’addizionale all’I.R.P.E.F. (art. 1, Decreto lgs. n. 360/1998), secondo le modalità indicate nel Decreto interministeriale 31 maggio 2002. Con l’entrata in vigore della legge finanziaria per l’anno 2007, ai Comuni è stata riconosciuta anche la facoltà d’introdurre soglie di esenzioni dal tributo in ragione del possesso di specifici requisiti reddituali (art. 1, comma 142, Legge 296/2006).
A partire dal 2002, inoltre, le delibere comunali che fissano le relative aliquote devono essere pubblicate sul portale dell’Amministrazione finanziaria www.finanze.gov e la loro efficacia decorre dalla pubblicazione sul predetto sito informatico (art. 11, comma 3, Legge 383/2001), collegandosi al quale è possibile conoscere i dati relativi all’addizionale I.R.P.E.F. relativamente a tutti i comuni (ivi compresi quelli per i quali non è stata istituita alcuna addizionale), distinti per annualità. Dalla medesima data non è più prevista la pubblicazione delle delibere nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana.
Per conoscere le aliquote applicabili in tutti i Comuni è possibile consultare l’elenco generale del sito sopracitato.

Per calcolare l'acconto del 30% dell'Addizionale comunale all'IRPEF relativo all'anno 2007 è disponibile l' elenco generale completo delle aliquote pubblicate entro il 15 febbraio 2007.
Per calcolare l'acconto del 30% dell'Addizionale comunale all'IRPEF relativo all'anno 2008 sono disponibili l'elenco completo dei comuni che hanno stabilito un’aliquota unica o applicabile in via ordinaria e l’elenco dei comuni che hanno stabilito esenzioni e/o aliquote per soglie di reddito o in virtù del possesso di specifici requisiti reddituali, la cui pubblicazione sia avvenuta entro il 31 dicembre 2007.
Per calcolare l'acconto del 30% dell'Addizionale comunale all'IRPEF relativo all'anno 2009 sono disponibili l'elenco completo dei comuni che hanno stabilito un’aliquota unica o applicabile in via ordinaria e l’elenco dei comuni che hanno stabilito esenzioni e/o aliquote per soglie di reddito o in virtù del possesso di specifici requisiti reddituali, la cui pubblicazione sia avvenuta entro il 31 dicembre 2008. Si richiama l’attenzione sul fatto che i dati relativi alle esenzioni 2009 sono inclusi in un unico file, suddiviso in due sezioni a secondo che la loro pubblicazione sia avvenuta entro il 31 dicembre 2008 o oltre tale data.
Per le annualità 2010 e successive, invece, per rispondere ad esigenze di semplificazione nelle procedure, oltrechè nella fruizione dei dati, a partire dal 2 marzo 2010 sono state introdotte delle novità importanti, che consentono di disporre e consultare un elenco unico ed integrale di tutte le aliquote applicabili in ciascun comune (comprese esenzioni ed aliquote stabilite per soglie di reddito o in virtù del possesso di specifici requisiti reddituali).
Per calcolare l'acconto del 30% dell'Addizionale comunale all'IRPEF relativo all'anno 2010 è disponibile un unico elenco generale delle aliquote e delle esenzioni, che, recando per ciascun comune in un’apposita colonna l’indicazione della data di pubblicazione della relativa delibera (entro il 31 dicembre 2009 o oltre tale data), consente di procedere al predetto calcolo. Accedi alla ricerca Informazioni ai Comuni per l’invio della delibera.

Aliquote addizionale irpef anni precedenti

Aliquote addizionale irpef anno 2011

Con delibera di C.C. n.9 del 02/07/2012,  è stato variato il Regolamento Addizionale Comunale Irpef e la determinazione aliquote anno 2012. 

 

Aliquote addizionale irpef anno 2012

Aliquote addizionale irpef anno 2013

Aliquote addizionale irpef anno 2014

Aliquote addizionale irpef anno 2015

Aliquote addizionale irpef anno 2016

Aliquote addizionale irpef anno 2017

 

Dati aggregati dichiarazione dei redditi persone fisiche del Comune di Monte Urano.

Ai sensi dell’art. 1, comma 2 del DPCM 10/07/2012, di seguito si riportano i prospetti relativi agli anni 2013 e 2014.

Anno 2013

0102 - 03

Anno 2014

01- 02- 03


Pubblicità e Pubbliche Affissioni

L'effettuazione della pubblicità necessita di un'autorizzazione comunale.
Non è richiesta autorizzazione per i seguenti casi:
* pubblicità temporanea effettuata all'interno di luoghi pubblici (pubblici esercizi, locali di pubblico spettacolo, stazioni, stadi e impianti sportivi);
* pubblicità permanente o temporanea effettuata all'interno o all'esterno di veicoli.

La diffusione di messaggi pubblicitari è soggetta al pagamento della relativa imposta.

Sono esonerate dal pagamento dell'imposta di pubblicità:
* le insegne di esercizio della superficie complessiva fino a 5 mq. Nel caso di più insegne d'esercizio si deve calcolare la superficie di ogni singolo mezzo con arrotondamento e la somma totale non deve superare i 5 mq (è bene contattare l'Ufficio per la verifica della superficie imponibile/esente);
* i cartelli o le targhette pubblicitarie che misurano meno di 300 cmq (es. cm. 20 x 14);
* sono esentati i manifesti su vetrina che nel loro insieme hanno una superficie inferiore a mezzo metro quadro.

La pubblicità fonica con veicoli è vietata dal codice della strada. E' possibile effettuare questo tipo di pubblicità solo per campagne elettorali in occasione delle elezioni previa autorizzazione dell'Ufficio Autorizzazioni (Nulla Osta) della Polizia Municipale.


Il servizio della pubblicità e delle pubbliche affissioni è stato dato in gestione alla ditta AIPA spa,  con sede amministrativa  in Fermo, la quale ha stipulato un contratto di affito di ramo aziendale con la ditta Mazal Global Solutions Srl di Milano, in data 22/01/2015.


Dove rivolgersi:

Sede Legale: Via Cechov, 50 -  Milano  (MI)
Sede Amministativa: Piazzale Mascagni  - 63900 FERMO (FM)
Telefono: 0734.224294
Fax: 0734.220447
E-mail: fermo@mazalglobalsolutions.it

Sede per Pubbliche Affissioni: Piazza della Libertà - 63813 Monte Urano (FM) c/o la cartoleria di Nasini Meri
Telefono: 0734.841459
Fax: 0734.842313



Tassa Occupazione Suolo e Aree Pubbliche


Definizioni utili.
Si definiscono SUOLO PUBBLICO O SPAZIO PUBBLICO le aree e i relativi spazi sovrastanti e sottostanti, appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune; sono inoltre considerate pubbliche le aree destinate a mercati e le aree di proprietà privata, sulle quali risulti costituita una servitù di uso pubblico.
Per OCCUPAZIONE si intende la disponibilità o l’occupazione anche di fatto di suolo o di spazi pubblici per una utilizzazione particolare che li sottrae all’uso generale della collettività.
Si distingue tra:
- occupazione permanente, di carattere stabile o di durata pari o superiore all’anno;
- occupazione temporanea, di durata inferiore all’anno sia giornaliera, settimanale, mensile o comunque periodica; sono considerate temporanee le occupazioni delle aree destinate dal Comune al commercio su aree pubbliche soltanto in alcuni giorni della settimana anche se concesse per un anno o periodi superiori.
CONCESSIONE è l'atto amministrativo con il quale il Comune autorizza l'occupazione di suolo o spazio pubblico.
CONCESSIONARIO è chi richiede ed ottiene l'occupazione e diventa titolare dell’atto di concessione.

Chi paga la tassa.
Il titolare di concessione di uno spazio od area pubblica e in mancanza, l'occupante di fatto, anche abusivo, in relazione all'entità dell'area occupata.

Documentazione da presentare.
E' necessario presentare domanda, dove devono essere indicati:
- per le persone fisiche e imprese individuali: le generalità, la residenza o domicilio legale ed il codice fiscale di chi richiede l'occupazione; per le società e gli enti: la denominazione sociale, la sede legale e amministrativa, il codice fiscale e le generalità del legale rappresentante o dell'amministratore anche di fatto;
- l'area, la strada o gli spazi pubblici che si chiede di poter occupare;
- la superficie in metri quadrati (o in metri lineari) dell'area che si chiede di poter occupare; - la durata espressa in giorni e/o ore giornaliere e la frequenza dell'occupazione;
- l'uso particolare al quale è destinata l'area, il tipo di attività svolta, le strutture, i manufatti, i mezzi, ecc. con i quali si intende occupare;
- la dichiarazione di conoscere e sottostare alle condizioni contenute nel regolamento;
- la sottoscrizione dell’impegno di sostenere le spese correlate all’eventuale sopralluogo e all’istruttoria;
- la sottoscrizione da parte del richiedente o del legale rappresentante o amministratore.
La domanda deve essere corredata dalla relativa documentazione tecnica se necessario. Ad essa va apposta la marca da bollo del valore vigente (€14,62).

A chi presentare la richiesta.
L'occupazione di aree e spazi pubblici deve essere richiesta al Comando di Polozia Municipale o al Servizio Tecnico – lavori pubblici , mentre l’ufficio tributi verrà interessato per la corresponsione della tassa.

Quanto si paga.
La tariffa  è determinata sulla base dei seguenti elementi: classificazione delle strade, suddivisa in base alle categorie previste dal regolamento, l’entità dell'occupazione, espressa in metri quadrati o in metri lineari.

Quando si paga.
Il concessionario, cioè chi richiede e ottiene l'atto di concessione, è tenuto al pagamento anticipato della tassa, prima dell’inizio dell’occupazione sulla base della liquidazione di quanto dovuto da parte del Settore Tributi.

Dove si paga.
Il pagamento della TOSAP deve essere effettuato mediante bollettino sul conto corrente postale n. 11542636, intestato a "Comune di Monte Urano (FM) – T.O.S.A.P. Servizio Tesoreria".


Normativa di riferimento:
- Decreto legislativo n. 507/1993

- Regolamento per l'applicazione della tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche (Tosap) approvato con deliberazione  del  Consiglio Comunale nr 25 del 29/04/1994 e successive modifiche con deliberazioni di C.C. n. 63 del 29/12/95,  C.C. n. 6 del 28/02/96, C.C. n. 7 del 27/02/98,  C.C. n. 66 del 22/12/99,  C.C. n. 62 del 27/12/2001.

 

Tariffe TOSAP anno 2015


 IMPOSTA COMUNALE UNICA (I.U.C.)

 
L’art. 1, commi 639-704, della Legge n. 147 del 27.12.2013 (Legge di Stabilità 2014), ha istituito l’Imposta Unica Comunale (I.U.C.), con decorrenza dal 1 gennaio 2014, basata su due presupposti impositivi, uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore, l'altro collegato all'erogazione e alla fruizione di servizi comunali. La I.U.C., a sua volta, si scompone dei seguenti tributi:

1) l’I.M.U. (imposta municipale propria): costituita dalla componente patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali. La prima rata ,  da versare entro il 16/06/2017, dovrà essere calcolata nella misura pari al 50%  utilizzando le aliquote stabilite per l’anno 2016 determinate dal Comune. La    seconda rata, da versare entro il 16/12/2017, dovrà essere calcolata a saldo dell'imposta complessivamente dovuta per l’intero anno, con CONGUAGLIO dell'acconto pagato a giugno, sulla base delle aliquote deliberate dal Comune per l'anno 2017, invariate rispetto al 2016.
Per conoscere in dettaglio quali sono le aliquote:


2) la T.A.S.I. (tributo servizi indivisibili): quale componente servizi, a carico sia del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile, per servizi indivisibili comunali. Tasi è l'acronimo di Tassa sui Servizi Indivisibili, la nuova imposta comunale istituita dalla Legge di stabilità 2014.  Con delibera di C.C. n. 26 del 27/08/2014,il Comune ha adottato le aliquote e detrazioni del tributo servizi indivisibili (TASI) anno 2014. Per il 2015 sono state confermate le stesse.

Consulta il manifesto acconto 2015.

Aliquote TASI 2015 delibera CC n.29 del 30/07/2015

Aliquote TASI 2016 delibera CC n.6 del 29/04/2016

Aliquote TASI 2017


3) la T.A.R.I.  dal 1° gennaio 2014 è istituita, in sostituzione dei precedenti tributi sui rifiuti applicati dal Comune, la Tassa sui Rifiuti (Tari), a copertura dei costi di investimento e di esercizio relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati avviati allo smaltimento, svolto in regime di privativa pubblica dal Comune nell’ambito del proprio territorio, ai sensi della vigente normativa ambientale. Tale disciplina è stata adottata da parte del Comune di Monte Urano con il Regolamento Comunale per la Disciplina dell’Imposta Unica Comunale (IUC) , approvato con atto di Consiglio Comunale n. 25 del 27/08/2014 e modificato con atto di C.C. n.24 del 30/07/2015. Il tributo TARI è dovuto da chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte (quest’ultime per utenze non domestiche), a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. 
 

Le scadenze adottate dall'Ente per la Tari anno 2017: 1° rata 31/05/2017, 2° rata 31/07/2017 e 3° rata 30/09/2017. Rata unica scadenza 16/06/2017.

Tari anno 2017

 



EFFETTUA IL  TUO CALCOLO  I.U.C. 2016

 


VECCHIE ALIQUOTE TRIBUTI LOCALI

Tariffe TARSU

Tariffe TARES

Aliquote ICI 1993-2000 - Aliquote ICI 2001-2010 - Aliquote ICI anno 2011

Aliquote IMU 2012 - Aliquote IMU 2013

Tabella Esemplificativa Valore Aree Edificabili 2006-2010

Tabella Esemplificativa Valore Aree Edificabili anno 2011 (invariata fino al 2014)

Tabella Esemplificativa Valore Aree Edificabili anno 2015

 

 

Riferimenti

Qualifica: Responsabile del Servizio
Telefono: 0734.848735
Fax: 0734.848705
Qualifica: Istruttore Tributi
Telefono: 0734.848749
Fax: 0734.848749

AccessibilitàComune di Monte Urano - Piazza della Libertà 1, 63813 Monte Urano (FM) - Privacy - Note Legali
Telefono 0734.84871 - Fax 0734.848730 - PEC comune.monteurano@emarche.it - P. IVA 00356290445
Il portale del Comune di Monte Urano (FM) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con il CMS ISWEB®

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Monte Urano (FM) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it